Abbiamo già scritto degli incantesimi più importanti visti all’interno della saga di Harry Potter e degli incantesimi importanti ma meno utilizzati, ma oggi vi parleremo degli incantesimi meno comuni presenti all’interno della saga, quelli cioè che vengono citati e utilizzati molto meno rispetto agli altri.

N.B.: gli incantesimi elencati in questo articolo sono quelli pronunciati all’interno dei film e non dei libri.

 

Arania Exumai

È una formula che serve per respingere i ragni. Viene utilizzata da Tom Riddle che tentò di uccidere l’acromantula Aragog e anche da Harry per respingere le acromantule nella Foresta Proibita nel secondo capitolo.



Ardemonio

Tale incantesimo si manifesta sotto forma di un potentissimo fuoco in grado di distruggere anche gli Horcrux. Nel capitolo “L’ordine della Fenice” viene utilizzato da Voldemort contro Silente, mentre nell’ultimo capitolo della saga, “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2” viene usato da Goyle nella Stanza delle Necessità.

 

Arresto Momentum

Questo incantesimo permette di ridurre o annullare completamente la caduta di qualcosa o qualcuno e viene utilizzato da Silente per fermare la caduta di Harry durante il torneo di Quidditch ne “Il Prigioniero di Azkaban”. Viene inoltre utilizzato da Hermione (se stai cercando una bacchetta Hermione visita LegendShop) per fermare la caduta dal carrello alla Gringott ne “I Doni della Morte – Parte 2”.

 

Avis e Oppugno

Avis è un incantesimo che fa apparire degli uccellini dalla punta della bacchetta. “Oppugno”, invece, fa sì che questi uccellini attacchino una persona. Vengono utilizzati da Hermione per far comparire degli uccellini e, successivamente, scagliarli su Ron.

 

Bombarda

È in grado di distruggere tutti gli oggetti che colpisce e viene utilizzato da Hermione per buttare giù la porta della torre dietro cui risiedeva Sirius Black ne “Il Prigioniero di Azkaban”. Ne “L’ordine della Fenice” viene utilizzato dalla Umbridge ma la formula pronunciata era “Bombarda Maxima”.

 

Brachium Emendo

Serve a far sparire le ossa del braccio. Letteralmente. Viene utilizzata da Gilderoy Allock con l’intento di riparare il braccio di Harry ne “La Camera dei Segreti”, ma sbagliando gli fa appunto sparire le ossa.

 

Cistem Aperio

È la formula per aprire bauli, casse e scatole e viene utilizzato da Tom Riddle per aprire la cassa in cui Hagrid teneva Aragog.

 

Confringo

Questo incantesimo emette un raggio che, a contatto con un oggetto o una persona, lo fa esplodere. Viene utilizzato negli ultimi due capitoli della saga su Nagini; la prima volta da Hermione e la seconda da Harry.

 

Confundus

È un incantesimo che serve a disorientare il bersaglio. Viene utilizzato ne “L’ordine della Fenice” da Hermione alle selezioni di Quidditch per confondere Cormac McLaggen.

 

Diffindo

Questo incantesimo taglia l’oggetto colpito ed è stato utilizzato da Harry nel penultimo capitolo per cercare di distruggere il medaglione.

 

Diminuendo

Questo incantesimo riduce le dimensioni del proprio bersaglio che, a differenza di “Reducio”, può essere utilizzato solo per gli oggetti animati. Viene utilizzato da Nigel per rimpicciolire il manichino presente nella Stanza delle Necessità nel quinto capitolo.

 

Dissendio

Questo incantesimo spezza in due l’oggetto che viene colpito. È utilizzato ne “I Doni della Morte – Parte 1” da Harry sul medaglione, tentando di distruggerlo.

 

Epismendo

Ha la capacità di far guarire ferite non troppo gravi; infatti, viene utilizzato da Luna ne “Il Principe Mezzosangue” per guarire il naso rotto di Harry.

 

Everte Statim

L’incantesimo scaraventa via l’avversario in modo molto violento, mettendolo al tappeto e stordendolo. Viene utilizzato da Draco Malfoy durante il duello contro Harry nel secondo capitolo.

 

Expulso

È un incantesimo che genera una forte scossa elettrica e, se utilizzato su persone, è in grado di farle svenire. Viene utilizzato da Harry ne “I Doni della Morte – Parte 1” nel tentativo di distruggere il medaglione.

 

Immobilus

È una formula che permette di immobilizzare il bersaglio. Hermione la utilizza per immobilizzare i folletti ne “La Camera dei Segreti” e, ne “Il Prigioniero di Azkaban”, Lupin per immobilizzare il Platano Picchiatore.

 

Incantesimo Acquatico

L’incantesimo acquatico è utilizzato per far scaturire un forte getto d’acqua dalla punta della bacchetta di chi pronuncia la formula “Aguamenti” e “Incendio” è il suo contro-incantesimo. Viene utilizzato nel capitolo de “Il Principe Mezzosangue” da Harry per dare da bere a Silente.

 

Incantesimo Anti-Molliccio

Il nome lo dice già da sé; l’Incantesimo in questione serve per rendere innocuo un Molliccio, il quale ha la capacità di trasformarsi nella più grande paura di colui lo sta affrontando. Viene eseguito attraverso la formula “Riddikulus” e viene utilizzato da Ron, Lupin, Neville e altri ragazzi durante la lezione di Difesa Contro le Arti Oscure in “Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban”.

 

Incantesimo di Apertura

È l’incantesimo che apre le serrature di porte e finestre chiuse a chiave e la sua formula è “Alohomora”. È utilizzato nel primo capitolo.

 

Incantesimo di Auto-Levitazione

È un incantesimo utilizzato per far levitare colui che pronuncia la formula “Ascendio” e viene utilizzata da Harry per salvarsi dal lago Nero nel quarto capitolo.

 

Incantesimo di Locomozione

Permette il movimento di qualsiasi oggetto la strega o lo stregone voglia. Sarà necessario solamente aggiungere alla formula base, “Locomotor”, la parola dell’oggetto che si vuole far spostare. Minerva McGranitt, nell’ultimo capitolo della saga, pronuncerà “Piertotum Locomotor” per far muovere le statue del castello di Hogwarts.

 

Incantesimo di Ostacolo

Serve a bloccare momentaneamente tutti gli oggetti solidi e la sua formula è “Impedimenta”. Viene utilizzato da James Potter su Piton, ma lo vediamo solo tramite un ricordo di Piton ne “L’ordine della Fenice”.

 

Incantesimo di Solletico

Questo incantesimo causa un forte attacco di solletico in una parte del corpo a scelta di chi scaglia l’incantesimo in modo da distrarre la persona dall’eseguire incantesimi. La formula da pronunciare per realizzare questo incantesimo è “Rictusempra”. Viene utilizzato nel duello tra Draco e Harry proprio da Harry ne “La Camera dei Segreti”.

 

Incantesimo Engorgio

È l’incantesimo utilizzato per far aumentare il volume degli oggetti e viene eseguito attraverso la formula “Engorgio”. È utilizzata da Barty Crouch Jr. per far ingrandire un insetto durante la lezione di Difesa Contro le Arti Oscure nel quarto capitolo della saga e viene poi utilizzato da Harry ne “I Doni della Morte – Parte 1” sul fuoco nella tenda.

 

Incantesimo Incarceramus

L’incantesimo in questione crea delle corde che imprigionano il destinatario dell’incantesimo. La sua formula è “Incarceramus” e viene utilizzato dalla Umbridge su un centauro nel quinto capitolo della saga.

 

Gli incantesimi meno comuni di Harry Potter
5 (100%) 1 vote