Dopo l’uscita del film “Animali Fantastici e Dove Trovarli”, è scontato chiedersi quali siano le creature magiche presenti all’interno del film ma anche, in generale, nella saga di Harry Potter. Scopriamo insieme, dunque, alcune tra le creature più ricorrenti della serie di libri e di film ideata dalla scrittrice J. K. Rowling.



Elfo domestico

La prima apparizione dell’elfo domestico avviene nel secondo volume del libro, Harry Potter e la Camera dei Segreti.

Il loro nome rappresenta perfettamente il ruolo a cui si dedicano, ovvero le faccende domestiche. Possono indossare solamente abiti di fortuna, ricavati da stracci o abiti che, come primo scopo, non erano stati realizzati per essere indossati. Ciò perché, nel momento in cui il proprio padrone regala loro un vero abito, la dipendenza da questo decade.

L’elfo domestico ha due grosse orecchie che ricordano un pipistrello, un naso dritto oppure ricurvo e, inoltre, sono di statura molto bassa.

Hanno la capacità di raggiungere immediatamente il proprio padrone, ovunque egli si trovi.

Gli elfi domestici citati all’interno della saga sono quattro: Dobby, Winky, Kreacher e Hokey.

 

Folletto

I folletti, chiamati anche goblin, sono gli amministratori della Gringott, la banca dei maghi situata a Diagon Alley. Sono delle creature molto avide le quali hanno un’idea di proprietà, pagamento e ricompensa differenti; nel caso della proprietà, essi ritengono che il proprietario di un oggetto è colui che lo fabbrica e chi lo acquista noleggia solamente l’oggetto in questione.

Essi sono dei piccoli esseri dalle dita molto lunghe e dalla pelle scura. Inoltre, anche se parlano tranquillamente la lingua umana, la loro lingua madre è il goblinese.

All’interno della serie di libri, vengono citati fin da subito, ovvero dal momento in cui Harry arriva alla Gringott.

 

Unicorno

L’unicorno è una delle creature magiche presenti all’interno della Foresta Proibita. È un essere molto simile a un cavallo, ma in più possiede un corno centrale sulla fronte.

Si dice che il sangue di unicorno sia in grado di tenere in vita una persona, ma chi lo beve incorre in gravi conseguenze.

Il suo crine, inoltre, viene utilizzato come nucleo per creare le bacchette (abbiamo parlato approfonditamente in un altro articolo dei tipi e nuclei delle bacchette magiche).

 

Salamandra

La salamandra è un tipo di lucertola che vive nei fuochi e si presenta nei colori rosso o azzurro, secondo la temperatura in cui vivono, anche se il suo vero colore è il bianco.

 

Ippogrifo

L’ippogrifo è un animale molto particolare con l’aspetto di un uccello per le zampe anteriori, di un’aquila per ali e testa, e di un cavallo per il corpo, la coda e le zampe posteriori.

Per potersi avvicinare a un ippogrifo, la persona deve essere molto rispettosa nei suoi confronti e attendere il responso positivo della creatura.

All’interno della serie è famosissimo Fierobecco, l’ippogrifo condannato a morte per aver attaccato Draco Malfoy che fugge insieme a Sirius Black, salvandolo dalla prigionia della torre di Hogwarts.

 

Fenice

Altra creatura molto importante è la fenice; estremamente rara, la fenice è di dimensioni di un cigno, presenta un piumaggio che va tra il dorato e il rosso fuoco e vive sulle sommità delle montagne.

Le loro lacrime sono in grado di curare le ferite e il loro canto rasserena gli animi puri e intimorisce i malvagi. Nel momento della morte, la fenice si riduce in cenere, per poi da queste rinascere.

All’interno della serie, si incontra la fenice nel momento in cui Harry si reca nell’ufficio di Silente; lì incontra Fanny, la fenice che volerà via subito dopo la morte di Silente, poiché suo padrone.

 

Basilisco

Il basilisco è noto anche come re dei serpenti ed è un enorme serpente che nasce da un uovo di gallina covato da un rospo. Le zanne del basilisco contengono un potentissimo veleno e, inoltre, la creatura può uccidere istantaneamente con lo sguardo. Se si guarda negli occhi attraverso un qualsiasi riflesso si rimane pietrificati.

Si incontra all’interno del libro Harry Potter e la Camera dei Segreti, poiché rinchiuso all’interno della camera dal momento in cui Salazar Serpeverde ha abbandonato Hogwarts.

 

Lupo mannaro

Il lupo mannaro è una creatura affetta da licantropia a metà tra lupo e uomo, la quale durante le notti di luna piena subisce una trasformazione, abbandonando le sembianze umane e assumendo quelle di un vero e proprio lupo.

All’interno della serie, uno dei lupi mannari più conosciuti è Remus Lupin, morso dal più temuto lupo mannaro d’Inghilterra, Fenrir Greyback.

Nonostante venga affetto da licantropia chiunque venga morso da un lupo mannaro, non tutti reagiscono al morso nella stessa maniera. Ad esempio, Bill Weasley, il maggiore dei fratelli Weasley, viene morso da Fenrir Greyback ma non diventa un lupo mannaro, bensì ha una gran passione per le bistecche al sangue.

Alla scoperta degli animali fantastici di Harry Potter
Valuta questo articolo