Chi non conosce il famosissimo mago nato dalla mano di J. K. Rowling? Infatti, con il passare del tempo, la saga di Harry Potter è diventata un vero e proprio fenomeno mondiale, tanto che alcuni prodotti presenti all’interno dei film e dei libri – come la burrobirra o le gelatine tutti i gusti + 1 – sono diventati realtà.

Ma come ha fatto Harry Potter a passare da libro per bambini a intramontabile fenomeno mondiale?

La storia di Harry Potter nasce dalla vita di J. K. Rowling

Senza dubbio, la storia ha il ruolo principale all’interno dell’enorme successo ottenuto e gran parte di questa è nata da esperienze vissute in prima persona dalla stessa autrice; l’infanzia della Rowling non è stata molto felice e l’autrice e il protagonista della serie, Harry, condividono gran parte della loro vita. A cominciare dal giorno del loro compleanno – il 31 luglio – e dal fatto che entrambi hanno perso delle persone care.




Inoltre, le figure dei dissennatori e dei mangiamorte sono nate da un periodo di forte depressione della Rowling causato dalla separazione dal marito.

Parliamo di cifre

Per poter essere definito fenomeno mondiale, Harry Potter deve avere i suoi perché. E i perché sono, perlopiù, cifre. Le cifre che hanno contribuito a rendere non solo Harry Potter così famigerato ma anche a rendere J. K. Rowling la scrittrice più ricca del mondo.

I libri sono stati pubblicati in più di 67 lingue diverse e hanno venduto copie per un totale di più di 400 milioni. Il boom è poi proseguito grazie alla Warner Bros. che ha adattato la serie per poterla portare sul grande schermo; ecco che lì Harry Potter prende vita, grazie a 8 film realizzati sulla guida dei libri. Pensate quanto possa aver guadagnato: ben 7,7 miliardi di incassi.

 

Un fenomeno che non muore mai

Con i miliardi di fan che la saga si porta dietro, è praticamente impossibile che Harry Potter possa, anche a distanza di così tanto tempo dalla pubblicazione dei libri e dei film, perdere la nomea di fenomeno mondiale (anche se, negli ultimi anni, Game of Thrones ha riscosso lo stesso successo di Harry Potter ai suoi inizi). Tutto viene enfatizzato dalla creazione e produzione di qualsiasi cosa riguardi il mondo incantato del mago e dei suoi amici: a partire dalle riproduzioni delle bacchette dei personaggi dei film, fino ad arrivare anche solo magliette e felpe Harry Potter, oggetti che non possono assolutamente mancare a un vero fan.

harry potter lego

Videogiochi su Harry Potter che hanno incrementato la fama del mago

Con l’aumentare di videogiocatori, poi, era quasi scontato che Harry Potter sarebbe rimasto nell’ombra. Infatti, il primo videogioco dedicato alla saga del mago risale al lontano 2001 ed era proprio Harry Potter e la Pietra Filosofale. Il videogioco era stato realizzato per Playstation, Playstation 2, PC, Gameboy Advance e Gameboy Color.

Ma non credete che non ci si sia sbizzarriti anche sui videogiochi. Il numero totale di videogiochi realizzati è di ben 14, in cui vengono inclusi anche i videogiochi in versione LEGO.

Harry Potter nel mondo: da libro per bambini a fenomeno mondiale
Valuta questo articolo