Si, Oscuro Signore è, senza ombra di dubbio, non soltanto il mio gioco da tavolo preferito, ma anche quello che mi ha strappato più risate e mi ha fatto passare le serate più divertenti, all’ordine dell’umorismo e della fantasia. Questo gioco dall’ambientazione fantasy irriverente è il perfetto accompagnamento per degne serate nerd strappalacrime, durante la quale tu e i tuoi amici vi trasformerete in orribili e disgustosi goblin.

Racconta panzane! Scarica la Colpa! Salvati dall’ira del Genio del Male!

Così recita la copertina di Si, Oscuro Signore, che in poche semplici parole spiega esattamente tutto ciò che è il gioco, e il suo taglio umoristico e scanzonato. Curioso di scoprire come funziona? Vieni a scoprirlo.



Come funziona il gioco

Si, Oscuro Signore è la perfetta unione fra un gioco da tavolo e un gioco di ruolo, all’interno del quale si dovranno interpretare, nella maniera più convincente possibile, due diversi personaggi: gli schifosissimi goblin e l’Oscuro Signore.

Ma cosa bisogna fare? In poche parole il gioco consiste nell’interpretare dei goblin che hanno fallito nell’adempiere alla missione che il loro Oscuro Signore gli aveva dato e che, quindi, ora si ritrovano costretti a giustificarsi e incolparsi l’un l’altro alla fine di non ricevere l’ira del loro Padrone.

All’inizio di una partita si decide chi fra i giocatori vestirà il ruolo di Rigor Mortis, l’Oscuro Signore, mentre tutti gli altri partecipanti vestiranno le viscide pelli dei goblin. Sua Eccellenza avrà il compito di inventare la missione e i goblin dovranno incolparsi a vicenda. Per poterlo fare utilizzeranno le carte del gioco, ovvero le carte azione e le carte spunto.

Grazie alle carte spunto potranno inventarsi storie e bugie per giustificare il loro inadempimento, in base a quello che le carte recitano, mentre le carte azioni gli permetteranno di passare la colpa ad un altro goblin in gioco, o a metterlo in difficoltà.

Pro e contro:

carte si oscuro signore

Sinceramente? I contro di questo gioco sono inesistenti. Credo sia uno dei pochi giochi da tavolo ad essere semplicemente perfetto, privo di errori, di regole confuse e poco comprensibili.

Si, oscuro signore ha un costo molto accessibile (vedi le offerte della prima versione) e anche la sua espansione (vedi l’offerta) ha un prezzo molto ridotto, che rendono questo party game un gioco alla portata di tutti, non che un’ottima idea regalo, soprattutto per geek e nerd appassionati di fantasy.

Il gioco è semplice e si impara nel giro di pochi istanti. Certo per divertirsi al meglio servirà un po’ di esperienza, ma il gioco è tranquillamente giocabile dopo una semplice lettura delle regole. Esiste poi un’altra modalità di gioco che si chiama “Si, Oscuro Padrone!”. Questa versione è leggermente più complessa e necessità di un paio di minuti in più per essere imparata, ma è anch’essa davvero semplice e intuitiva.

Questo party game ha, come caratteristica fondamentale, la vena umoristica, che si distingue sia nella modalità di gioco che nelle carte spunto. Troverai davvero molte carte buffe, sia nelle descrizioni che nei disegni, attraverso le quali si costruiscono storia senza senso, divertenti e scanzonate.

Le componenti del gioco:

La confezione è molto minimale e le componenti del gioco sono essenzialmente due: il regolamento e le carte. All’interno del regolamento potrai trovare la descrizione delle due modalità di gioco, il tutto scritto in modo semplice e intuitivo in una ventina di pagine.

Le carte, invece, sono di tre tipi diversi:

Vi sono 121 Carte Spunto, tra cui Asha la bomba Sexy, il cadavere puzzolente e il mostro piccolissimo, attraverso le quale potrai creare la storia e giustificarti dinanzi al tuo Signore.

37 carte Azione, che si dividono a loro volta in scaricabarile, per passare la colpa ad un altro giocatore, e disturbo, per fermare la narrazione di un altro goblin e rendergli le cose ancora più difficili, inserendo nuovi spunti narrativi.

7 Carte Occhiataccia, le uniche carte possedute dall’Oscuro Signore, che verranno dispensate a tutti i goblin le quali bugie non sono credibili.

L’espansione: il set Verde

si oscuro signore set verdeIl set verde di SOS, che puoi facilmente reperire su Amazon, non è altro che un’espansione del gioco che apporta nell’universo fantasy e sarcastico di Rigor Mortis, ben 121 nuove carte spunto e 37 carte azione, tra cui due nuove carte diverse: la carta “Ero l’ultimo della fila”, che permette di scambiare le carte con quelle di un altro giocatore, e la carta “Neanche per idea”, che farà scartare tutte le carte azione ad un giocatore e gliene farà pescare una soltanto.

Molte carte del set verde sono ispirate a personaggi di film e serie televisive. Abbiamo ad esempio il Dottore, Il Signore del Tempo e il suo Tardis, Hadany lo studente di Magia (identico a Harry Potter) e la Fermata dell’Autobus, ispirato a Totoro.

Conclusioni

SOS, come ti avevo anticipato, è il gioco che più mi ha divertito, sia giocando come Goblin che come Oscuro Signore. Il gioco si presta ad essere giocato in ogni occasione, dalle serate nerd ai momenti di pausa, e stimola la creatività e la fantasia in maniera incredibile.

Già le carte spunto sono di per sé fuori di testa, ma messe insieme e condite con la fantasia dei giocatori, riusciranno a creare storie incredibili, che faranno crepare dalle risate tutti i giocatori. La bellezza di questo gioco da tavolo è proprio la grande semplicità che lo contraddistingue: basta qualche carte, un pò di fantasia e le serate finiscono prima di accorgersi di aver iniziato una nuova partita.

Punteggio del gioco? Indubbiamente 10/10.

Vedi le offerte per Si, Oscuro Signore!

Informazioni sul gioco:

Giocatori: da 4 a 16

Durata media di una partita: 20-30 min

Distribuito da: Giochi Uniti

Prodotto da: Stratelibri (l’espansione verde è invece prodotta da Pendragon Game Studio)

Autori: Riccardo Crosa, Fabrizio Bonifacio, Massimiliano Enrico, Chiara Ferlito

Si, Oscuro Signore: recensione e caratteristiche del gioco da tavolo
5 (100%) 1 vote