Una scheda SD wifi è, come si può intuire dal nome, una scheda SD particolare, dal momento che è dotata di una interfaccia wifi. Si tratta, in altri termini, di una memory card wireless che è stata concepita e realizzata in maniera specifica per le fotocamere digitali.

Il suo funzionamento è paragonabile, sotto ogni punto di vista, a quello di una scheda SD tradizionale, ma la prerogativa supplementare consiste nella possibilità di non usare i cavi per provvedere al trasferimento degli scatti che sono stati realizzati attraverso la fotocamera.

Funzionamento e caratteristiche

Il sistema di funzionamento è alquanto semplice: tutto ciò che bisogna fare è avviare il programma, disponibile assieme alla scheda, e a quel punto tutte le immagini possono essere trasmesse sul dispositivo elettronico a cui si vuole destinarle, che si tratti di uno smartphone, di un tablet o di un computer.

La caratteristica di maggior rilievo delle schede SD wifi è costituita dalla loro semplicità di utilizzo: in più le immagini possono essere gestite e organizzate come si vuole, per esempio caricandole su siti Internet. Naturalmente i programmi che permettono il funzionamento di queste schede sono compatibili sia con Windows che con Mac Os: qualsiasi tipo di personal computer può essere adoperato senza rischi.

Il download delle foto può avvenire tramite una rete wifi normale di cui si conosca la password o attraverso un router privato: a quel punto si può decidere se trasferire le immagini su un sito di sharing online, individuando il server prescelto, o su un certo dispositivo. La praticità di un trasferimento istantaneo viene coniugata, grazie a una scheda SD wifi, alle funzioni tipiche di una fotocamera: il che significa che è possibile continuare a usare la macchina fotografica digitale di sempre per adeguarsi alle esigenze più recenti. Naturalmente, nel trasferimento delle immagini sono acquisiti anche tutti i dettagli relativi, vale a dire la data e l’ora in cui gli scatti sono stati effettuati.

La trasmissione in modalità wireless può tornare utile in molti ambiti della fotografia, anche perché il costo complessivo che si deve sostenere è davvero ridotto: da notare, tra l’altro, la possibilità di comando remoto senza fili e il controllo bidirezionale.

Le macchine fotografiche compatibili sono tantissime: insomma, in tutte le circostanze in cui connettere la fotocamera via cavo a un computer è scomodo o addirittura impossibile (circostanza che si può verificare, per esempio, nel contesto della fotografia astronomica o in quello della fotografia scientifica), ecco che il ricorso alle schede SD wireless si dimostra fondamentale. Il trasferimento delle immagini può avvenire in tempo reale o può essere eseguito in un momento successivo rispetto a quello in cui gli scatti sono stati realizzati, a seconda delle preferenze e delle esigenze degli utenti. Le immagini restano, comunque, nella scheda di memoria.

Schede SD wifi: ecco come possono tornarti utili
Valuta questo articolo