Dall’incontro fra la tamarragine e gli zombie nasce il blaster Nerf Zombie Strike FlipFury, una delle armi nerf più belle in assoluto. Il blaster in questione non fa parte della linea N-Strike ma di quella Zombie, caratterizzata da un design apocalittico e dai colori arancioni e marroni.

Il Nerf Zombie FlipFury si presta perfettamente ad essere regalato a bambini e ragazzi dai 9 anni su, ma anche ad adolescenti e studenti universitari che amano ancora divertirsi in modo semplice, correndo per i giardini e le case con gli amici.

Il Blaster assicura un grandissimo divertimento e unisce alla linea cattiva e tamarra una grande potenza di fuoco, che permette di raggiungere tranquillamente una media di 20-22 metri a colpo.

Caratteristiche Nerf Zombie Strike Flip Fury

La caratteristica che rende questo blaster Nerf davvero interessante è il doppio tamburo cilindrico sostituibile con grande velocità, grazie ad una meccanica divertente da utilizzare e molto efficace. I due caricatori contengono ognuno 6 dardi, per un totale di 12, che presentano una colorazione diversa rispetto a quelli della linea N-Strike, blu. Questo blaster utilizza infatti i dardi zombie dalla tipica colorazione verse, intercambiabili tranquillamente con quelli N-Strike ma non con quelli Mega.

L’arma è particolarmente facile da maneggiare e si può appoggiare a terra o su superfici lisce per colpire e mirare con più precisione.

La presenza di ben 12 colpi rendono questo blaster una delle armi Nerf più divertenti da utilizzare, nonostante mantenga un prezzo accessibile di 32,90 €.

Anche questa, come il Nerf N-Strike Elite Strongarm, è stata provata per alcune settimane e non si è mai inceppata.

Se vi apprestate a comprarla vi consiglio di acquistare una ricarica da 30 dardi Zombie, una spesa di poco conto che vi permette di prolungare il divertimento. Il Blaster, invece, conviene comprarlo su Amazon, dove si riesce a trovare a qualche euro in meno rispetto ai negozi fisici.

Nerf Zombie Strike FlipFury: recensione, caratteristiche e costo
Valuta questo articolo