La fantascienza è uno dei generi più sviluppati sia nella letteratura che nella cinematografia. Alieni, viaggi temporali, astronomia e tecnologia sono solo alcuni dei temi di cui lo sci-fi (Science Fiction, per i Babbani) tratta.

Non fate altro che immaginare cosa c’è la fuori? Aspettate con impazienza il futuro per vedere come si svilupperà la tecnologia?

Allora non potete non guardare queste dieci serie tv sci-fi che tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero vedere! Vi garantiamo che la visione di queste fantastiche serie vi aiuterà a a sognare le galassie più remote e i misteri più fitti, tenendovi incollati davanti ai vostri schermi.

Doctor Who

doctor who

Doctor Who è una delle serie più longeve nella storia della televisione. Prodotta dalla BBC, racconta la storia del Dottore, un signore del tempo alle prese con i suoi viaggi spazio-temporali a bordo del T.A.R.D.I.S. – una macchina del tempo dall’aspetto di una cabina telefonica blu. In questi viaggi, il Dottore è accompagnato da compagni terrestri, solitamente donne, che lo aiutano a sconfiggere i suoi nemici e a salvare la Terra.

Doctor Who è una serie che vi sconvolgerà l’anima, vi farà ridere e piangere, soprattutto piangere, ma vi lascerà un segno profondo. E’ impossibile guardare la serie senza restarne affascinati o colpiti e tutti, alla fine, si emozionano per le imprese, i dialoghi e le storie dei protagonisti.

Star Trek

star treck

Tutti hanno sentito nominare Star Trek almeno una volta nella loro vita. Ma non tutti sanno che, oltre ad essere una fondamentale pellicola nella storia della fantascienza, è anche una serie tv. Le serie è piuttosto vecchiotta, ma è ricca di seguiti e spin off che ogni amante del genere dovrebbe vedere!

La storia racconta di un futuro ipotetico dove i terrestri sono venuti in contatto con forme aliene. Il racconto si svolge sulla USS Enterprise, la navicella spaziale guidata dal capitano Kirk, incaricata di esplorare il cosmo alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà sconosciute.

Westworld

westworld

Westworld – dove tutto è concesso è una serie tv sci-fi del 2016 andata in onda sul canale HBO. La serie nasce come un remake del film “Il mondo dei robot” e si è subito guadagnata molti riconoscimenti.

La serie è ambientata sulla terra, in un parco divertimenti a tema western popolato da androidi. Questi sono l’anima del parco e consentono ai visitatori di far parte di quest’esperienza molto realistica e spietata. Per fare ciò, il direttore del parco si preoccupa di aggiornare i continuo i “reveries” (sogni ad occhi aperti) per renderli più simili agli umani fino a che, queste caratteristiche, non prenderanno il sopravvento, scatenando delle conseguenze inimmaginabile sugli androidi, che cominceranno a ribellarsi.

Firefly

firefly

Mai sentito parlare di cowboy nello spazio? Firefly è una serie che unisce sci-fi e western. Il lato negativo? E’ stata chiusa dopo il quattordicesimo episodio. Ma fidatevi che per quelle poche ore che passerete assieme, vi lascerà soddisfatti.

I terrestri, a causa della sovrappopolazione della Terra, sono costretti a migrare su pianeti colonizzati. Il divario tra ricchi e poveri è il fulcro di queste scene. I primi vivono in tecnologiche megalopoli, i secondi vivono relegati su delle lune dove hanno costruito una società in stile western. I protagonisti si ritrovano in questo futuro caotico a dover compiere furti e razzie per racimolare soldi per la loro navicella spaziale di classe Firefly, la quale gli dovrebbe assicurare un futuro lontano dalle nuove società.

Bonus: Il protagonista è interpretato da Nathan Fillon, quindi potete capire che tipo di serie vi si sta proponendo davanti agli occhi.

Lost

Passiamo a una serie più conosciuta, più lunga e mooolto più costosa. Lost, creata da J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber, è uno dei capisaldi della fantascienza nel mondo dei serial. Ma non è solo questo. Le vicende personali e i segreti dei protagonisti, così come l’ambientazione e i misteri circostanti, la rendono anche una serie thriller e drammatica.

La storia narra di un aereo di linea schiantatosi su un’isola deserta. I 48 sopravvissuti decidono di rifugiarsi sulla spiaggia nell’attesa dei soccorsi, che tardano ad arrivare. Capiranno presto che l’isola è in realtà un luogo misterioso e non un luogo paradisiaco come appariva. Si ritroveranno quindi a dover trovare il modo per fuggire tra la presenza di strani animali, la comparsa di una botola sospetta e la scoperta dell’esistenza di altre persone sull’isola.

Bonus: Lost è la più premiata tra le serie dell’ABC; gli attori che ne hanno fatto parte hanno tutti un nome molto importante nell’ambito cinematografico.

Fringe

fringe sci fi

Fringe, serie del 2008 ideata da J.J.Abrams, ha tutti gli elementi necessari per entrare in questa categoria: un’ottima regia, attori capaci ed una splendida trama puramente sci-fi, uno splendido mix di mistero e fantascienza, che molto ricorda la serie cult sci-fi X-Files.

La serie, che spicca il volo dal nono episodio della prima stagione, ha tutto ciò che serve per entrare nella classifica delle migliori serie tv sci-fi. Il cast è composto da attori particolarmente capaci, come l‘ironico e folle Walter Bishop, interpretato da John Noble, e la drammatica e coraggiosa Olivia Dunham, interpretata da Anna Torv. La fotografia è impeccabile e la regia altrettanto ben curata, dinamica e avvincente.

Ad arricchire la storia sono folli teorie fantascientifiche, invasioni aliene, misteri e indizi nascosti ovunque, non solo negli episodi, ma anche nei poster e nelle sigle. Una serie davvero elettrizzante!

The Expanse

The Expanse è una delle serie tv sci-fi che preferisco, quindi non potevo non inserirla! La serie è basata sul romanzo omonimo scritto da Daniel Abraham e Ty Franck, ed è andata in onda la prima volta nel 2015. La seconda stagione deve ancora essere trasmessa in Italia.

In un futuro non troppo lontano, la Terra si trova su un filo, a causa delle continue tensioni con le ex colonie marziane, ormai divertenti. A questo bisogna aggiungere le condizioni di vita immorali di chi sopravvive nella fascia principale degli asteroidi e dei pianeti esterni. Qui comincia l’indagine di Josephus Miller, che si trova a dover risolvere il caso di una donna terrestre scomparsa, Julie Andromeda Mao, e il secondo ufficiale del cargo porta ghiaccio, James Holden, coinvolto in un incidente che rischi di capovolgere le relazioni tra le colonie e la Terra, scatenando una guerra interplanetaria.

The OA

Parliamo ora di una serie di fantascienza che ha fatto il suo debutto su Netflix nel 2016. La serie è composta di una stagiona da otto episodi, ma la seconda stagione è già stata annunciata. Una serie, quindi, facilmente recuperabile per chi ha poco tempo e, soprattutto, una serie che ha dato del filo da torcere alla critica. E’ stato difficile catalogarla, darle un senso e riassumerla in poche parole. Le riprese sono stranissime e gli episodi non hanno una durata uguale tra loro. Un piacevole caos.

La serie parla di Prairie, una bambina che per varie ragioni è speciale e diversa. Questo l’ha portata a perdere da vista ma, dopo essere scomparsa per sette anni, torna nella comunità in cui è cresciuta con una sorpresa: ora riesce a vedere. Alle continue domande dell’FBI la ragazza non vuole rispondere, non vuole dire dove è stata né cosa ha vissuto. Quando accenna delle risposte dice solo bizzarrie, e afferma di essere la OA (in italiano PA). Cosa è successo a Prairie in quegli anni? Cosa ha vissuto? Beh, questo lo scoprirete soltanto guardando la serie.

12 Monkeys

Parliamo ora di un’altra serie tv che mi piace molto. La serie è un adattamento televisivo dell’omonimo film di fantascienza del 1995L’esercito delle 12 scimmie.  La serie è stata trasmessa nel 2015 e conta tre stagioni. L’ultima stagione, la quarta, è già stata annunciata. Gli episodi coinvolgono subito lo spettatore, rendendolo curioso di sapere e il cast è mozzafiato. L’unica pecca è il budget ristretto dei primi tempi…

La storia parla del viaggiatore del tempo James Cole, che vive nel 2043, dove un virus ha contagiato e ucciso il 93% della popolazione. Per questo il protagonista decide di lasciare la sua epoca e di raggiungere il 2015, dove è deciso a scoprire e sradicare le cause dell’origine della diffusione del virus. Accompagnato da una virologa e un matematico, James finirà col capire che la sua missione non sarà così semplice: il ragazzo, infatti, si scontrerà con una terribile verità: la diffusione del virus rientra nei piani segreti di una misteriosa organizzazione, conosciuta come l’Esercito delle 12 scimmie.

Black Mirror

black mirror

Questa è una delle serie degli ultimi anni che più mi ha sorpreso e che ritengo un vero e proprio capolavoro, soprattutto per la sua capacità di farti riflettere per giorni e giorni sugli episodi visti. La serie originale Netflix, però, non viene da subito percepita come di genere sci-fi, essendo una serie antologica molto particolare, eppure ha tutte le carte in regola per rientrare in questa classifica, visti gli innumerevoli spunti sci-fi che ne caratterizzano gli avvincenti e spesso angoscianti episodi.

Protagonisti degli episodi sono infatti le tematiche legate alla tecnologia e ai social network, rappresentate in un futuro lontano ma, cosa più importante, possibile. Un estremizzazione di un fenomeno tecnologico che potrebbe prendere il sopravvento e stravolgere le nostre vite future.

Può essere il progresso, la scienza e la tecnologia un rischio per la nostra società? Questa è la domanda che ci si pone in ogni fantastico episodio di Black Mirron, la quale è indubbiamente una delle migliori serie sci-fi di sempre.

 

Queste sono le serie TV sci-fi che tutti dovrebbero vedere. E tu quale hai preferito? Quale aggiungeresti a questo elenco? Faccelo sapere nei commenti 😉

Le 10 serie tv sci-fi che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita
5 (100%) 1 vote