Se vuoi leggere un fumetto italiano poco impegnativo ma che ti lasci ammaliato, non puoi perderti il primo piccolo capolavoro di Chiara CernigliaroProibito Dormire ha la capacità di trasportarti in un mondo fatto di colori pastello, dove non ci sono limiti alla fantasia. E così ti ritroverai ad avere a che fare con una ragazzina con tre occhi, un ragazzetto impacciato e un’entità misteriosa.

Grazie al modo in cui ha utilizzato i dialoghi, Chiara ha ben delineato le storyline dei protagonisti, facendoci capire cosa possono aver passato prima del momento in cui si svolge la storia e cosa potrebbero fare in futuro. Questi dialoghi sono estremamente elementari, quasi banali, eppure riescono perfettamente nell’intento e calzano a pennello in un fumetto come questo.

La bellezza di quest’opera non sta solo nella semplicità – che la rende adatta anche ad un pubblico più piccolo – ma anche nel messaggio che vuole trasmettere.

La diversità è il tema centrale del fumetto e la morale è proprio quella del rispetto verso “il diverso”. Lo strano non deve essere visto con occhi ostili, ma va accettato per quello che è. Il “cercare di capire” viene prima dell’agire con violenza verso quello che non è a noi comune.

Per quanto questo universo sia fantastico, i personaggi che lo abitano sono, in questo, molto reali e somigliano alla società attuale. Quindi è facile immedesimarsi in loro.

proibito-dormire-immagine

 

La Trama

La storia ruota attorno alle vicende di Sya e Caleb, due amici appartenenti a due clan diversi. I protagonisti vivono in un universo dove, per cause misteriose, è proibito dormire. I due studiano per eccellere nelle materie che gli competono: Sya vuole diventare una mentore – ed è la prima della classe; mentre Caleb cerca di diventare un guerriero. I due stringono un patto, che li porterà a contatto con un essere mitologico, riscoprendo così le verità di un passato ormai dimenticato.

La trama, molto lineare e sciolta, vi farà immergere nel mondo dei protagonisti.

Ci sono altri temi attorno ai quali gira l’opera, che non possiamo dirvi o finiremmo per spoileravi il resto della storia.

 

Proibito Dormire | La morale color pastello
Valuta questo articolo